autore principale di questo

Labi1995
Posts: 147
Joined: Wed Apr 17, 2019 9:43 am
Gender: Female
Contact:

autore principale di questo

Postby Labi1995 » Thu Sep 12, 2019 8:41 am

Le donne nello studio sono state quindi mandate a prendere parte a un programma di allenamento di 13 settimane per preparare una mezza maratona che si svolgerà a Vancouver, BC. I volumi di allenamento settimanali stimati sono iniziati intorno ai 20 km e sono saliti a un picco di circa 40-45 km. Nel corso del programma di allenamento, i ricercatori hanno registrato il numero di allenamenti persi a causa di lesioni da ciascun corridore e segnalazioni di dolore a riposo, durante la vita quotidiana e le corse successive. Alla fine, solo 81 delle donne hanno finito per completare lo studio (per una serie di ragioni, 24 donne sono state abbandonate). Sebbene gli autori sottolineano che la differenza potrebbe non essere clinicamente significativa, è ancora una volta Nike Air Max 270 Womens sorprendente che i corridori neutrali abbiano ottenuto risultati migliori con una scarpa che non sarebbe stata "prescritta" per loro in un negozio di scarpe in base al loro grado di pronazione. Quindi, cosa possiamo concludere da tutto ciò? In primo luogo, sebbene abbiano un campione certamente piccolo, sembra che le scarpe per il controllo del movimento offrano pochi benefici, e in effetti hanno maggiori probabilità di causare dolore e lesioni rispetto a qualsiasi altro tipo di scarpa. Il fatto che ogni singolo grave iperpronatore abbia espulso un infortunio nelle loro scarpe di controllo del movimento pone la domanda sul perché qualcuno li userebbe? Gli stessi autori concludono che "Questo studio non è in grado di fornire supporto alla convenzione secondo cui i corridori altamente pronati dovrebbero indossare scarpe per il controllo del movimento". è interessante notare che Christopher McDougall ha recentemente affermato sul suo blog che la vita della scarpa per il controllo del movimento potrebbe presto arrivare a Secondo, questo studio ha dimostrato che i corridori neutrali hanno fatto meglio con le scarpe di stabilità, e i corridori pronati hanno fatto meglio con le scarpe neutre. Cerca di dare un senso a quello ... Quindi cosa concludono gli autori stessi? L'ultima frase del loro articolo afferma: "Le attuali convenzioni per l'assegnazione di categorie di stabilità per le scarpe da corsa da donna non sembrano appropriate in base al rischio di provare dolore durante l'allenamento per una mezza maratona". Più chiaramente, concludono il loro abstract con l'affermazione affermativa che "I risultati di questo studio suggeriscono che il nostro attuale approccio di prescrizione dei sistemi di controllo della pronazione all'interno della scarpa sulla base del tipo di piede è eccessivamente semplicistico e potenzialmente dannoso." Ora aspettate un secondo. Se questo è vero, allora perché quasi tutti i negozi di scarpe su questo pianeta classificano le scarpe in base al controllo della pronazione (cioè neutro, stabilità, controllo del movimento, ecc ...) e posizionano i corridori nelle scarpe in base all'altezza dell'arco (più sull'altezza dell'arco) in un altro post a venire presto) o grado di pronazione "osservata"? Questa è una cosa sconcertante e rafforza ulteriormente la mia convinzione che forse è il momento di cambiare il modo in cui scegliamo o "prescriviamo" le nostre scarpe. Finirò mettendo in relazione alcune citazioni del Dr. Ryan, l'autore principale di questo fantastico studio, come riportato da Gretchen Reynolds sul NY Times Well Blog. Alla domanda su come scegliere una scarpa da corsa alla luce dei suoi risultati sperimentali, Ryan afferma (e ricorda che il suo coautore è un esperto di biomeccanica presso il Nike Sports Research Laboratory - conferisco a Nike molto credito se hanno firmato alla pubblicazione di questo documento , anche se non ho idea se avessero voce in capitolo) "Se un venditore dice che hai bisogno di scarpe robuste per il controllo del movimento, chiedi di provare anche qualche paio di scarpe neutre o di stabilità ..." "Esci e corri il blocco "in ciascuna coppia. "Se senti dolore o disagio, questo è il tuo primo veto." Restituisci quelle scarpe. Prova diverse altre coppie. "Ci sono davvero solo poche coppie che si adatteranno e si sentiranno bene" per ogni singolo corridore ... "Il mio miglior consiglio è, accendi i tuoi sensori e ascolta il tuo corpo, non quello che i venditori potrebbero dirti." L'ultima citazione è proprio sui soldi - "accendi i tuoi sensori e ascolta il tuo corpo". Il tuo corpo si è evoluto per percorrere lunghe distanze, e si è evoluto per farlo a piedi nudi. Il realista in me sa che la maggior parte delle persone probabilmente non correrà mai a piedi nudi, quindi se non è la tua cosa, cerca la scarpa che riesci a gestire e continua a correre comodamente. Il www.alanadavies.co.uk tuo corpo ti farà sapere se è felice, sii consapevole e ascolta.


Return to “Advertising”